Crisi di coppia: come superarla?

Crisi di coppia: come superarla?

Quando si parla di crisi di coppia si pensa sempre a marito e moglie, sposati da anni ed alle prese con la routine della vita quotidiana. In realtà la crisi subentra anche tra i fidanzati, tra chi convive da solo qualche mese, tra chi ha appena instaurato una relazione d’amore. Quando un uomo ed una donna si uniscono e provano a percorrere la stessa strada, è inevitabile che prima o poi subentri qualche malinteso o disappunto che innesca la miccia del litigio.

E questo è del tutto normale, perché uomo e donna sono esseri completamente diversi dal punto di vista emotivo, dalle sensazioni provate e dagli istinti primordiali che spingono a determinati comportamenti.

Anche quando una coppia sembra apparentemente felice, sanno entrambi perfettamente che prima o poi debba succedere qualcosa che rovini la tranquillità. Questo continuo stato di allerta è dovuto al non sapere come gestire una eventuale crisi, con la paura di rovinare per sempre un rapporto d’amore.

Se in America è sempre più in voga, per le coppie in crisi, seguire la strada della psicoterapia e del supporto psicoterapeutico, in Italia la differenza culturale spinge molte coppie a non volersi mostrare in difficoltà e pulire i panni sporchi in famiglia. Si lascia spesso risolvere le questioni allo scorrere del tempo piuttosto che prendere in mano la propria situazione ed affrontare a viso aperto i problemi.

Il nodo centrale è il cambiamento; la vita ci porta inevitabilmente a dover cambiare, anche fosse solo per un semplice punto di vista. Il problema maggiore subentra quando è solo uno dei due a voler cambiare, mentre l’altro rimane ancora sull’ideale creato all’inizio della relazione.

I cambiamenti possono essere dolorosi perché non compresi da uno o dall’altro all’interno della coppia. Spesso le donne non si sentono comprese, mentre gli uomini hanno bisogno di essere supportati quando arriva un cambiamento nella propria vita. È sempre difficile comunicare di pensare in modo diverso o di vedere le cose in modo differente per la paura di non essere capiti. E allora si finge che non sia successo niente e si va avanti fino a quando il tutto esplode in un furioso litigio per una causa anche banale.

Sono molti che pensano che con l’amore si possano superare tutte le difficoltà della vita, fino a quando queste non arrivano a stravolgere completamente il rapporto di coppia. Ed è allora che vengono fuori tutti i rancori, le cose taciute a fin di bene, la rabbia repressa per mostrare solo l’amore e nascondere i dissapori.

Come detto in precedenza sono molte le coppie d’oltreoceano che si affidano a sedute di psicoterapia, più o meno lunghe ed utilizzando ogni mezzo, dal gioco di ruolo all’ipnosi, prima di dover arrivare alla definitiva rottura.

Come risolvere i problemi di coppia fin da subito

La comunicazione è alla base di ogni relazione felice. Perché ciò che fa più male sono le incomprensioni e le cose non dette. Ogni giorno siamo sopraffatti da sentimenti sull’altro partner, belli e cattivi, e tendiamo ad evitare di manifestarli per paura di ferire. Spesso non si sa più nemmeno perché si è arrabbiati con il partner, non sappiamo cosa sia successo e che cosa ha fatto scatenare questa rabbia. Sappiamo solo che è lì e non sappiamo come gestirla.

In tanti si fanno distrarre da ciò che la vita e le nuove tecnologie ci mettono a disposizione, televisione, telefono, computer, internet, facebook, va bene tutto pur di non affrontare il problema. Per l’uomo uno sfogo momentaneo può essere la partita a calcetto con gli amici, per la donna un’uscita con le amiche per ballare. Rimangono comunque soluzioni momentanee che fanno si allontanare il problema ma non lo risolvono alla radice.

L’accumulo di ogni singolo piccolo problema può portare soltanto all’esplosione di una bomba emotiva che può rovinare l’amore coltivato da anni, per sempre. Lo stress quotidiano causato dal lavoro, dai mille impegni, dal raggiungere ad ogni costo il successo, ti fanno dimenticare di comunicare con il tuo partner ed esprimere i tuoi stati d’animo.

Quando si ama una persona, bisogna essere presenti per lei, offrire il meglio di se stessi. Prima di essere presente per un’altra persona, devi essere presente per te stesso. È difficile essere presente quando sei sopraffatto dallo stress e dal lavoro o dalla mancanza di soldi o dall’incertezza per il tuo futuro. Prima di comunicare con la tua partner dovresti rientrare in te stesso e lo puoi fare seguendo questo semplice esercizio di respirazione:

  • inspira profondamente e focalizzati sul respiro,
  • espira profondamente e focalizzati sul respiro,
  • inspira fino a gonfiare la pancia e segui il respiro per tutta la sua durata,
  • espira svuotando la pancia e segui il respiro fino ad espellerlo completamente.

Ogni volta che esegui questo esercizio riporti la tua mente al tuo corpo e ti distacchi da ciò che è esterno. Eseguilo tutte le volte che sai di dover affrontare una conversazione con la partner, e ancora meglio ogni sera prima di rientrare a casa.

Quando senti di soffrire e pensi che la tua partner sia stata la causa e sia colpa sua se provi questi sentimenti, è normale perché è la persona che ami. Se fosse stata un’altra persona non ti avrebbe scalfito minimamente. La tua natura ti spinge a contraccambiare il torto subito, punendola in qualche modo e di questo passo non fai altro che seguire il sentiero della rottura.

Non farti prendere dal senso di vendetta, altrimenti finirai come molti uomini che dopo aver elaborato la sofferenza si rendono conto del grave errore e fanno di tutto per ritornare sui loro passi per riconquistare la ex.

Allora inizia fin da subito a cambiare il tuo comportamento e comunica con lei non accusandola di ciò che tu credi abbia fatto ma esprimendole quelli che sono i tuoi stati d’animo:

  • amore, sto soffrendo, e desidero che tu lo sappia,
  • spiegami perché mi hai detto una cosa simile,
  • spiegami perché mi hai fatto una cosa simile,
  • sto cercando di capire se la mia sofferenza deriva da una mia percezione erronea,
  • forse non avevi intenzione di dire o fare quella cosa,
  • ho bisogno del tuo aiuto.

Se invece ti rendi conto che è la tua partner che sta soffrendo, allora sii presente per lei e supportala in ogni modo:

  • amore, so che stai soffrendo, per questo sono qui per te.

Un semplice gesto può già da solo sciogliere i nodi di rancore e di rabbia, esprime amore per l’altra persona e ti porta verso la conciliazione.

Uomini e donne sono completamente diversi ed in particolar modo a livello emotivo, il cervello maschile lavora ed utilizza un linguaggio diverso da quello femminile. La seduzione maschile è diversa dalla seduzione femminile, l’uomo da meno importanza all’aspetto emotivo ed è più logico nel pensare e nell’uso del linguaggio rispetto alla donna.

Quando una donna ti dice che non la capisci, non significa che non provi emozioni o che sei freddo e distaccato, i tuoi meccanismi di risposta alle situazioni sono diversi dai suoi. Se tu e una ragazza state vedendo la stessa scena, può succedere di provare emozioni diverse anche se a livello razionale ha lo stesso significato per entrambi i sessi.

Leave A Reply (No comments so far)

No comments yet