Come parlare con una ragazza arrabbiata

Come parlare con una ragazza arrabbiata

Nelle discussioni tra uomo e donna, che sia all’interno di una relazione, tra amici o addirittura tra famigliari, l’obiettivo comune sembra quello di convincere l’altra persona di avere completamente ragione sull’argomento trattato.

Quando la conversazione con una ragazza si fa animata, d’istinto e per difesa si cerca di colpirla e ferirla nel suo orgoglio, per dimostrare di avere ragione e che ciò che sta accadendo è a causa sua. Non ci si vuole prendere la responsabilità del litigio e scaricare tutte le colpe su di lei.

Se poi vieni colpito nel tuo orgoglio, e per gli uomini basta una piccola scintilla, allora degeneri e inizi ad urlargli contro parole che mai ti saresti sognato di fare. Di contro se anche la ragazza si arrabbia e a seconda del suo carattere, la conversazione può trasformarsi in un litigio furibondo, dove l’unica soluzione sembra essere quella di stroncare il rapporto pur di provi fine.

La differenza di carattere, per molti, diventa una scusa per non affrontare il problema all’interno di una relazione. Tanti uomini ci scrivono di non potere o volere stare con una ragazza perché di carattere troppo diversi e tanti altri ci scrivono che lei non voglia mettersi insieme per lo stesso motivo. Sia uomini che donne hanno la tendenza a scappare piuttosto che risolvere le incomprensioni.

Il vero problema non è il carattere ma l’incapacità di comunicare con l’altro sesso. Bisogna partire dal presupposto che uomini e donne sono completamente diversi, agiscono, rispondo alle situazioni che gli si pongono davanti in modo completamente differente. Solo capendo il meccanismo che si instaura dietro ad un litigio, è possibile risolvere la questione con calma discutendo in modo efficace.

Quando parli con una ragazza arrabbiata e inizia ad urlarti contro, è perché gli hai risvegliato all’interno una memoria emozionale legata al passato e che potrebbe non avere niente a che fare con la conversazione in atto. Ed è quello che succede nella maggior parte dei casi, mentre si litiga si tirano fuori parole, fatti e avvenimenti che non c’entrano assolutamente niente sull’argomento in discussione.

Un’altro motivo di scontro verbale tra un uomo e una donna, è il loro utilizzo della parte logica per l’uomo e di quella emozionale per la donna. Quando una donna parla, discute, e dà sfogo alla sua rabbia, lo fa per liberarsi dalle emozioni che in quel momento la stanno coinvolgendo. Mentre un uomo ha bisogno di trovare una soluzione e porre subito fine all’argomentazione, in particolar modo se si sente attaccato.

Le cose non dette e nascoste in passato, possono far arrabbiare una ragazza quando parli con lei. L’uomo ha la tendenza, per mancanza di capacità di comunicazione, ad evitare degli argomenti con la propria donna, per paura di ferirla e di rovinare il rapporto. Salvo poi tirare tutto fuori in momenti meno appropriati e servirgli su di un piatto d’argento il motivo per farla infuriare ancora di più.

Come già detto in precedenza, non è la differenza di carattere che ti impedisce di avere una relazione d’amore con una ragazza, ma la difficoltà a comunicare con lei. Se prendiamo come esempio una coppia dove lui è introverso mentre la ragazza è estroversa (tendenzialmente sono più le donne con un carattere estroverso), da un certo punto di vista potrebbe essere il genere di relazione ideale, ma dal lato della comunicazione potrebbero nascere profonde divergenze.

Una persona estroversa agisce e si comporta e potrebbe causare inconsapevoli conflitti con la persona introversa, perché ha l’abitudine di esprimere verbalmente ciò che pensa e mette in pratica quello che le sue emozioni in quel momento gli dicono di fare. Mentre l’introverso ha difficoltà ad esprimere i suoi sentimenti, prima di dire qualcosa di profondo o di compiere un’azione deve ragionarci su per capire quale è il modo migliore di agire e che non rechi danno alla persona a cui è legato.

Spesso chi è introverso preferisce chiudersi nel silenzio piuttosto di intraprendere una discussione perché ha bisogno di tempo per elaborare i suoi sentimenti verso la compagna, al contrario l’estroversa ha la necessità di sfogare e comunicare quelli che sono i suoi pensieri sulla relazione nel momento in cui li prova. Potrebbe pensar che tu hai il broncio, che non vuoi parlare con lei e che forse quello che provi non è poi così importante e per questo andare su tutte le furie.

Ma tu sai benissimo che non è così, anzi è proprio il contrario ma è difficile riuscire a trasmettergli i tuoi pensieri e allora preferisci evitare di affrontare l’argomento e lasciare al tempo la soluzione dei conflitti. Ma è proprio la mancanza di comunicazione che crea e genera conflitti che se non risolti possono portare alla fine di una relazione d’amore.

Segui questi tre semplici passi per instaurare una bella conversazione con una ragazza.

1° passo. Quando intraprendi una conversazione con una donna, metti da parte quelli che sono i tuoi problemi che hai dovuto affrontare durante la giornata con i tuoi colleghi o il tuo datore di lavoro. Tutte queste sensazioni possono influenzare i tuoi pensieri e farti uscire dalla bocca parole senza senso e che non riguardano assolutamente chi ti sta di fronte.

Impara a lasciare i tuoi problemi al di fuori della relazione, prima di incontrare una ragazza fai un reset delle tue emozioni, prenditi qualche minuto per respirare profondamente e cambiare il tuo stato emotivo.

2° passo. Evita di ferire la sua identità. Quando si litga si ha la tendenza ad utilizzare termini e parole che vanno a scalfire nel profondo le persone. Frasi come

  • “tu sei così”,
  • “tu sei questo”,
  • “tu sei quello”,

vanno a colpire e ferire l’identità della ragazza con cui stai parlando, facendola sentire inadeguata e risvegliando in lei reazioni di difesa che possono sfociare in un attacco verbale nei tuoi confronti.

Cambia quindi il tuo modo di comunicare con lei e utilizza frasi che riguardino solo ed esclusivamente il suo comportamento, senza rinfangare azioni accadute in precedenza. Ad esempio:

  • “le tue parole mi hanno ferito”,
  • “il tuo comportamento è stato scorretto nei miei confronti”,
  • “quando ti atteggi in quel modo, mi saltano i nervi”.

3° passo. Quando lei è arrabbiata e inizia ad alzarti la voce contro, la tua reazione è quella di ricambiare e far sentire la tua voce. Si instaura così una conversazione per niente efficace e che può solo sfociare nella comprensione che tra le due persone non ci possa essere nessun legame. Ed è qui che si inizia a dare la colpa alla differenza di carattere e ai limiti mentali come:

  • “tu sei fatta così e non cambierai mai”, oppure
  • “io sono fatto così e non ci posso fare niente”.

Quando lei inizia ad urlarti contro, rimani ad ascoltare fino alla fine del suo sfogo e cosa più importante non prendere sul personale ciò che ti sta dicendo. Anche quando utilizza la parola “tu”, in quel momento sta solo elaborando i suoi pensieri, in modo sbagliato, ma sono solo pensieri che le passano in quel momento e domani potrebbe già averli dimenticati. Quando ha terminato rispondi con un tono basso e senza offenderla, focalizzati solo sui fatti realmente accaduti.

La comunicazione è una potente arma di seduzione e usata nel modo corretto può dare risultati sorprendenti, anche quando le situazioni sembrano lontane dalla tua portata.

Lascia un tuo commento qui sotto e se ritieni utili i consigli letti in questo articolo allora condividilo con i tuoi amici su facebook.

Leave A Reply (1 comment so far)


  1. Nik
    1 anno ago

    Bell’articolo, cose da cui prenderò certamente spunto per conoscere meglio la psicologia femminile ed interagire più efficacemente……..grazie 🙂